TIZIANA ROCCA
Tiziana Rocca su Facebook Tiziana Rocca su Twitter Tiziana Rocca su Instagram
Premio Kinéo, Diamanti al Cinema. L’undicesima edizione

Premio Kinéo, Diamanti al Cinema. L’undicesima edizione

Col patrocinio del WWF, la più grande organizzazione mondiale per la conservazione della natura, cui è stata dedicata la serata, il 1 settembre 2013, al Lido di Venezia nell’elegante salotto della Terrazza Maserati, all’Hotel Excelsior, si è svolta la cerimonia di premiazione dei vincitori dell’11. edizione del Premio Kinéo Diamanti al Cinema, realizzata con TRC di Tiziana Rocca, in partnership con Rai Direzione Commerciale, TaorminaFilmFest, e in collaborazione col SNCCI e Daily Luxury.

Alla presenza del Direttore della Mostra del Cinema, Alberto Barbera e Illuminato dalla partecipazione di due bellissime “stelle”, Madalina Ghenea, madrina del Premio Kinéo Diamanti al Cinema, e del premio WWF – la più grande organizzazione mondiale per la salvaguardia della natura – cui è stata dedicata la serata e Vanessa Hessler, presentatrice della cerimonia di premiazione, l’evento ha brillato per il Gotha dei i “vincitori”.

Dopo il trionfo della delegazione Kinéo sul red carpet del Palazzo del Cinema, ha aperto la cerimonia di premiazione un prestigioso albo: i premi Oscar, Bernardo Bertolucci, Gabriele Salvatores, Ennio Morricone. A Bertolucci il (premio Kinéo SNCCI) per il suo “Io e te”, che ha suscitato grande emozione al Festival di Cannes, a Salvatores il premio Kinéo Diamanti al Cinema per “Educazione siberiana” con protagonista il grande John Malkovich e al Maestro Morricone il premio Kinéo Diamanti al Cinema per la colonna sonora del successo italiano dell’anno, “La miglior offerta” di Tornatore,

La parata di star è proseguita con Margherita Buy e Maria Sole Tognazzi che hanno ritirato il premio Kinéo Rai Trade per “Viaggio Sola”, la miglior pellicola distribuita all’estero, con Sabrina Ferilli e   Riccardo Scamarcio, premi Kinéo “Diamanti al Cinema”, la prima per l’interpretazione di Ramona in “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino, e il secondo per la produzione di “Miele”, diretto dalla  compagna, Valeria Golino. Ancora con Laura Morante che ha ottenuto il premio Kinéo Taormina FilmFest per la realizzazione totale di “Ciliegine”, la raffinata commedia di cui è interprete, regista e produttrice insieme al marito Stephan Giammatteo.

Il WWF ha attribuito il prestigioso riconoscimento Kinéo WWF, a Giorgio Diritti per la toccante  storia di “Un giorno devi andare” girata nella foresta dell’Amazzonia, protagonista Jasmine Trinca.

I due premi al debutto nella 11.a edizione del Premio Kinéo, il Kinéo Agent Award e il Kinéo Giovani Rivelazioni, sono stati rispettivamente assegnati alla carriera. alla signora del cinema italiano, Carol Levi (a ritirarlo la figlia Gioia) e a Claudia Potenza con la benedizione del suo padrino artistico Rocco Papaleo. Menzione speciale anche per i giovani Lorenzo Richelmy e Maria Roveran.

La serata per i premiati è proseguita nella suggestione notturna della laguna di Venezia, all’Isola di San Giorgio, con una cena, in onore dei 10 anni italiani di Vanity Fair e degli artisti del Premio Kinéo ,  che ha celebrato in una notte magica quell’arte magica che è il cinema.

I premiati

Gabriele Salvatores per “Educazione siberiana” Premio Kinéo “Diamanti al Cinema”

Sabrina Ferilli  per “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino, Premio Kinéo “Diamanti al Cinema”

Ennio Morricone  per “La miglior offerta” di Giuseppe Tornatore – Premio Kinéo “Diamanti al Cinema”

Valeria Golino e Riccardo Scamarcio per “Miele”– Premio Kinéo “Diamanti al Cinema

Bernardo Bertolucci per “Io e te” di Bernardo Bertolucci – Premio Kinéo SNCCI

Laura Morante per Ciliegine – Premio Kinéo Taormina FilmFest,

Maria Sole Tognazzi e Margherita Buy per Viaggio Sola – Premio Kinéo Rai Trade

Giorgio Diritti  per  Un giorno devi andare di Giorgio Diritti – Premio Kinéo WWF

Carol Levi Premio  Kineo Agent Award alla carriera  – Ritira il premio  Gioia Levi,

Claudia Potenza Premio Kinéo Giovani – premiata dal suo padrino artistico, Rocco Papaleo.

A Maria Roveran e Lorenzo Richelmy del Centro Sperimentale di Cinematografia, diretto da Marcello Foti, una menzione speciale per la loro partecipazione in due opere della selezione Orizzonti della Mostra del Cinema.